Home / Ripple / Blockchain ha un potenziale 'stagnante', Pres. Bill Clinton dice Ripple Conf.

Blockchain ha un potenziale 'stagnante', Pres. Bill Clinton dice Ripple Conf.


Bill Clinton Ripple

Dieci anni fa questo mese, lo sviluppatore di pseudonimi Satoshi Nakamoto ha pubblicato il white paper per un nuovo pezzo di tecnologia che ha cercato di sollevare il sistema finanziario globale: "Bitcoin: un sistema di pagamento elettronico peer-to-peer".

Non c'è forse un segno più chiaro del grado in cui la rivoluzione Nakamoto ha cominciato a prendere piede rispetto a quella di ieri, l'1 ottobre, un ex presidente degli Stati Uniti è apparso in una conferenza dell'industria della criptovaluta sponsorizzata dal più grande detentore di – non bitcoin – ma un criptoasset solo un quinto delle sue dimensioni, per discutere casualmente della promessa e dei pericoli della tecnologia blockchain.

Quell'ex presidente era Bill Clinton, quel cryptoasset era XRP, e quella conferenza era Swell di Ripple – tenutasi questa settimana a San Francisco.

Colpito come oratore principale della conferenza, Clinton ha partecipato a una sessione di domande e risposte con Gene Sperling, suo consulente economico dal 1996 al 2001. A differenza di altre sessioni della conferenza, la nota chiave di Clinton non è stata registrata; tuttavia, un video sul cellulare registrato da un partecipante all'evento rivela una discussione ad ampio raggio che si concentra sui due termini di Clinton come presidente dal 1993 al 2001, e, a volte, torna indietro alla blockchain.

Parlando sull'argomento verso la fine delle sue osservazioni, Clinton – che è stato l'amministratore delegato della nazione durante la transizione di Internet dal margine tecnologico al mainstream commerciale – ha affermato che la tecnologia del registro generalizzato (DLT) ha possibilità "sconcertanti" dal momento che non dipende dai confini nazionali. Tuttavia, ha avvertito che le politiche economiche e sociali che dividono potrebbero "rovinarlo".

"L'intero accordo blockchain ha il potenziale che fa solo perché è applicabile oltre i confini nazionali [and] gruppi di reddito. Le permutazioni e le possibilità sono incredibilmente grandi ", ha detto. "Potremmo rovinare tutto da politiche di identità negative e politiche economiche e sociali. Ci pensi. "

Clinton ha anche suggerito che l'industria della blockchain e della criptovaluta non dovrebbe andare avanti da sola, avvertendo che muoversi troppo velocemente potrebbe amplificare le disuguaglianze finanziarie e sociali tra le persone nei mercati sviluppati ed emergenti.

"Più i benefici si concretizzano, più devi stare attento a questo", ha detto, secondo un rapporto di TheStreet, aggiungendo che i primi adottenere devono evitare di essere "portati via con i benefici finanziari immediati" associati a questa asset class.

"Non vuoi le frodi dei consumatori, non vuoi finanziare le imprese criminali, e certamente non vuoi rendere più facile l'attacco ai terroristi", ha proseguito. "Questa è la sfida di ogni nuova tecnologia".

Immagine in primo piano di Shutterstock

Seguici su Telegram o iscriviti alla nostra newsletter qui.

• Unisciti alla community cripto di CCN per $ 9,99 al mese, fai clic qui.
• Vuoi analisi esclusive e approfondimenti criptati da Hacked.com? Clicca qui.
• Posizioni aperte su CCN: ricercati giornalisti a tempo pieno e part-time.

Annuncio pubblicitario


Source link