Home / Ripple / Un nuovo gruppo di advocacy a ripple per pagare i lobbisti di DC in XRP

Un nuovo gruppo di advocacy a ripple per pagare i lobbisti di DC in XRP

Ripple sta guidando un certo numero di organizzazioni che lanciano un gruppo di pressione a Washington D.C., Business Standard ha riferito venerdì.

Soprannominato Securing Internet of Value Coalition (SAIV) dell'America, il gruppo comprende, oltre a Ripple, la RippleWorks Foundation; Coil, una società che sviluppa una soluzione per i pagamenti digitali; Hard Yaka, una società di investimento che si concentra sulle risorse digitali; e PolySign, una società che cerca di essere un custode criptato.

La maggior parte dei partecipanti ha collegamenti a Ripple; ad esempio, Coil è stata fondata dall'ex CTO di Ripple Stefan Thomas e Hard Yaka ha lavorato su una carta prepagata che consente agli utenti di spendere i saldi Ripple in tempo reale.

Insieme, le startup sperano di influenzare la regolamentazione della crittografia in un ambiente in cui "i responsabili delle politiche del Congresso e le agenzie governative esaminano questa nuova tecnologia e lottano con un regime normativo che deve essere aggiornato per soddisfare le esigenze di questa transizione finanziaria globale", comunicato stampa della SAIV dice.

SAIV mirerà a promuovere "una visione di un Internet equo ed equo di valore", norme standard e coerenti per tutti i principali protocolli, chiarimenti sulle regole di custodia e "norme IRS equi ed eque per plusvalenze, beni e contributi di beneficenza".

A tal fine, la coalizione ha ingaggiato la società di lobbying Klein / Johnson Group, un negozio di lobby bipartisan incentrato su questioni relative alla tecnologia e ai servizi finanziari e vantando Oracle come uno dei suoi clienti. Klein / Johnson è stata fondata da ex membri dello staff dei senatori John Cornyn e Chuck Schumer.

In particolare, l'azienda riceverà $ 25.000 al mese, oltre a 10.000 XRP – il token crittografico open source di Ripple, del valore di $ 0,54 al momento della stampa.

Pagare lobbisti in token dà un certo vantaggio, ha detto Chris Larsen, presidente esecutivo di Ripple, che continua:

"Dà loro un certo margine di guadagno e li espone al rischio, speriamo che dia loro un assaggio del settore in un modo che colpisce casa".

Ha ammesso che il lobbismo per questioni relative alla criptazione non è facile al momento, ma "c'è molto interesse per questo argomento in D.C."

Il CEO di PolySign, Jack McDonald, ha dichiarato in una dichiarazione che le risorse digitali "raggiungeranno il loro pieno potenziale / adozione solo quando raggiungeremo un'istruzione e una comprensione diffuse nonché un'infrastruttura di livello istituzionale nel settore".

SAIV concentrerà i suoi sforzi nel lavorare con i responsabili delle politiche statunitensi e le agenzie governative "che possono aiutarci a realizzare queste iniziative", ha spiegato.

Come co-fondatore di Klein / Johnson Izzy Klein ha dichiarato a Business Standard, la nuova coalizione sta pianificando di fare pressioni sul Congresso e sulla Securities and Exchange Commission, sull'Internal Revenue Service e su altre agenzie coinvolte nella regolamentazione della cripto.

Ha anche notato che la sua azienda convertirà il prezzo XRP in dollari quando rivelerà i pagamenti su moduli di lobby federali.

Edificio del Campidoglio degli Stati Uniti, Washington D.C., immagine tramite Shutterstock


Il leader nelle notizie blockchain, CoinDesk è un punto di riferimento che si impegna per i più alti standard giornalistici e si attiene a una rigida serie di politiche editoriali. CoinDesk è una controllata operativa indipendente di Digital Currency Group, che investe in criptovalute e blockchain startup.

Source link