Home / Others / I volontari di Monero combattono contro i dirottatori di miniere di PC

I volontari di Monero combattono contro i dirottatori di miniere di PC

La comunità Monero (XMR) ha lanciato il sito web di Malware Response Workgroup che ha lo scopo di informare le persone sui pericoli del malware di criptovaluta da mining, nonché le migliori pratiche per rimuovere tali script ed evitare la crescente truffa in primo luogo. Il gruppo di volontari pubblicherà informazioni che aiuteranno gli utenti a evitare il criptaggio e, inoltre, forniranno supporto dal vivo.

"Non saremo in grado di eliminare il mining dannoso, ma speriamo di fornire l'istruzione necessaria affinché le persone possano capire meglio Monero, che cos'è l'estrazione mineraria e come rimuovere il malware", secondo il blog del 26 settembre di Justin Ehrenhofer.

Il malware minerario consente ai truffatori di guadagnare denaro utilizzando computer o gadget delle persone per raccogliere criptovalute senza la loro conoscenza o il loro consenso. La truffa sta aumentando a un ritmo allarmante e sta diventando chiaro che i criminali preferiscono dirottare le criptovalute a causa dei metodi sofisticati che consentono loro di evitare il rilevamento. "Il malware dei minatori di monete rimane molto attivo; i campioni totali sono cresciuti dell'86% nel 2 ° trimestre, con oltre 2,5 milioni di nuovi file aggiunti al database di malware ", secondo il rapporto del 2018 di McAfee Labs.

Il malware può infettare il browser di un utente nascondendosi nei siti Web visitati di frequente; installare ed eseguire se stesso come software su hardware infetto (noto come cripto-jacking); o crittografare i file locali (rendendoli inaccessibili) dopo di che un criminale richiederà un riscatto in criptovaluta. Quest'ultimo è anche noto come ransomware, ma nuovi studi indicano che questo approccio sta diminuendo in popolarità.

"Abbiamo creato una serie di risorse che spiegano le basi di Monero e minerario. Abbiamo anche risorse che spiegano e aiutano a fermare / rimuovere il mining, il system mining e il ransomware indesiderati nel browser ", ha scritto Ehrenhofer sul blog della comunità di Monero. "Il sito è volutamente accessibile ai nuovi arrivati ​​assoluti, in modo che chiunque possa capirlo, sebbene offra informazioni fruibili che i neofiti e gli esperti possono seguire."

McAfee Labs

Un rapporto del 2018 di Cyber ​​Threat Alliance (CTA) ha scoperto che i truffatori preferiscono utilizzare prevalentemente malware minerario con Monero (85%) seguito da Bitcoin (BTC) all'8% e tutte le altre monete digitali combinate per il 7%. Mentre Bitcoin è pseudonimo, Monero è anonimo e non rintracciabile.

Monero ha una delle caratteristiche di privacy più robuste di qualsiasi moneta digitale ed è discutibile di una criptovaluta non regolabile. Questi vantaggi tecnici sono ciò che attrae i criminali che possono facilmente dirottare l'hardware informatico di una persona o di un'organizzazione per estrarre Monero, Bitcoin e altri criptati senza che gli utenti conoscano e senza lasciare tracce.

XMR è la decima più grande cripta per capitalizzazione di mercato ($ 1,9 miliardi) e attualmente scambia a $ 116. Satis Group prevede che Monero vedrà i maggiori guadagni di prezzo nei prossimi 10 anni tra i migliori criptati.

Gran parte di queste minacce provengono dall'Europa orientale e dall'Asia, secondo il fondatore del Cyber ​​Q6 Eli Dominitz, una società di sicurezza informatica. "I cinesi, i nordcoreani, gli iraniani, i russi, dopo tutto sono tutti noi – corporazioni, individui e governi", ha detto Dominitz alla CNBC nel corso dell'intervista del 21 settembre. "Per molto tempo l'America ha aspettato. Non eravamo proattivi, eravamo difensivi. E questi ragazzi sono intelligenti, sono sofisticati, hanno investito molto tempo e denaro per prenderci cura di noi e dobbiamo svegliarci ".

Un fondatore di Skybox Security afferma che i criminali informatici stanno focalizzando la propria attenzione sulle criptovalute perché i metodi avanzati consentono loro di rubare facilmente energia e elettricità senza che nessuno se ne accorga. "Cryptominers ha avuto il più alto aumento del numero di nuovi attacchi di malware, dal sette percento degli attacchi riportati nella seconda metà del 2017 al 32 percento nella prima metà del 2018. Allo stesso tempo, il ransomware: il tesoro dei criminali informatici negli anni passati – ha visto un calo degli attacchi, sostanzialmente scambiando quote di mercato con criptovalori. Mentre il ransomware e le altre famiglie di malware sono ancora una preoccupazione, la criptomining maliziosa si è semplicemente rivelata troppo interessante in termini di ritorno sull'investimento ".

Articoli di Marvin Dumont:

Bitcoin e Monero usati per riciclare $ 89 milioni: indagine

Ethereum To 'Rally Strongly' A $ 1,900 Nel 2019: Fundstrat

Satoshi Nakamoto ha incassato 30.000 Bitcoin?

La cinese Baidu sta sviluppando la rete XuperChain di prossima generazione

Veem finanziato da Google utilizza Bitcoin per migliorare i pagamenti internazionali

Goldman Sachs-Backed Circle lancia Stablecoin USDC

Source link